La Federazione Nazionale della Stampa Italiana comunica:

Federazione nazionale della stampa italiana“Suscita preoccupazione e grave disagio la notizia della condanna in contumacia a quattro mesi (commutata in quindicimila euro di ammenda) a carico della giornalista pubblicista napoletana Maria Nocerino. Stupisce, inoltre, il fatto che la giornalista, come è stato confermato anche dalla Commissione Lavoro autonomo della Fnsi che si è subito interessata alla vicenda, non sia stata mai avvertita della denuncia prima, né del procedimento in corso poi, dagli organi preposti alla cura del procedimento stesso. Per quanto è appreso, la collega ha svolto la sua attività di addetto stampa del Comitato “Il Welfare non è un lusso” e di collaboratrice di alcune testate locali nel corso di una manifestazione che si è svolta a Napoli. Al di là delle vicende specifiche di quella manifestazione, sulla quale è stato aperto un procedimento giudiziario, la condanna della collega Nocerino apre molti interrogativi.

Nel rispetto della magistratura, l’auspicio della Fnsi è che la giustizia possa fare nei successivi gradi piena chiarezza, riportando serenità nell’attività della collega come nella certezza del diritto.

I cronisti, quando svolgono il loro lavoro, sono testimoni dei fatti ed esercitano un’attività che spesso comporta presenza ed esposizione in situazioni difficili e talvolta agitate. Quanti fanno correttamente questa attività meritano ogni tutela e considerazione.”

solo bugie e calunnie e nessuna idea seria

Come dimostrano le recenti elezioni amministrative, il partito del Popolo delle libertà e i suoi alleati di centrodestra perdono il consenso dei cittadini, ma continuano nella loro politica aggressiva e piena di bugie.

Anche a Frascati - come sta facendo a Milano e a Napoli - il Pdl ha avviato una campagna di calunnie, accusando l’amministrazione municipale di centrosinistra addirittura di voler favorire le occupazioni abusive di case di proprietà comunale.

Il Pdl dice bugie ai frascatani perché, al contrario di quello che scrive sui suoi manifesti (affissi abusivamente), sa benissimo che:

1) La Giunta Di Tommaso ha spiegato in Consiglio comunale che sono stati tempestivamente avviati tutti gli atti previsti dalla legge per allontanare da un appartamento chi lo occupa abusivamente;

2) La legge concede all’occupante abusivo il tempo necessario per lasciare l’alloggio, tempo che l’amministrazione comunale è tenuta a rispettare;

3) La Giunta Di Tommaso ha più volte fornito chiarimenti ai consiglieri comunali del Pdl circa la necessità di rispettare i tempi previsti dalla legge prima di poter avviare le procedure di sgombero dell’alloggio, qualora continui ad essere occupato;

4) Gli uffici comunali, che seguono attentamente la vicenda, devono anche rispondere alle continue, petulanti e pretestuose richieste dei consiglieri comunali del Pdl, che finiscono per rallentare l’ordinato svolgimento delle attività.

La Giunta Di Tommaso e le forze politiche del centrosinistra dicono no alle calunnie che il Pdl usa a Frascati con lo stesso stile della campagna elettorale a Milano e a Napoli.

Siamo per la legalità e la chiarezza e continueremo a lavorare con l’impegno di sempre per la nostra città.

Bad Behavior has blocked 68 access attempts in the last 7 days.

Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok