Vendola a Frascati

Nel suo giro per le città d’Italia in occasione della campagna elettorale, il presidente di Sinistra Ecologia Libertà, Nichi Vendola, farà tappa a Frascati.

Mercoledì 30 gennaio il leader di Sel incontrerà i cittadini dei Castelli Romani e dell’area metropolitana a sud di Roma nel ristorante dell’hotel Villa Mercede, in via Tuscolana 20.

La serata, organizzata dal Circolo di Frascati di Sel (www.sel-frascati.it), inizierà alle ore 20 con un incontro con i candidati del territorio alle elezioni politiche. Alle ore 21 è previsto l’intervento di Vendola. Seguirà un buffet.

Per informazioni e prenotazioni per la partecipazione all’iniziativa e al successivo buffet (con sottoscrizione per la campagna elettorale di Sel), si può telefonare al numero di Sel del Lazio 064383475, inviare una e-mail a selfrascati@gmail.com oppure un sms al numero 3392716865.

Alla serata, oltre a Nichi Vendola parteciperanno i candidati del territorio alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica:

Ileana Piazzoni - Genzano di Roma

Filiberto Zaratti - Rocca Priora

Massimo Marciano - Frascati

Claudio Fiorani - Albano

Azzurra Marinelli - Nemi

Carmen Zorani - Rocca Priora

Anna Parisi - Grottaferrata

Fabrizio Profico - Ariccia

Aldo Morana - Rocca di Papa

Giuseppe Di Lisa - Pomezia

Stella Di Maio - Rocca Priora

Massimo Marciano

«Al contrario dei personalismi a cui molti altri ci hanno abituato e che stanno caratterizzando anche questa loro campagna elettorale, Sinistra Ecologia Libertà riporta l’attenzione sulla squadra, sul territorio e sui bisogni delle persone. La scelta del nostro partito di candidare alla Camera e al Senato una squadra di persone dei Castelli Romani è indice dell’attenzione che Sel intende dedicare alle nostre città e a un territorio chiave, posto com’è a ridosso dell’ingombrante presenza della Capitale. La nostra è una squadra che intende portare alcuni qualificati rappresentanti del nostro territorio in Parlamento e che, dopo le elezioni, vedrà continuare a lavorare a stretto contatto con gli eletti anche tutti gli altri. Un motivo di fiducia in più, da parte degli elettori dei Castelli Romani, per scegliere Sinistra Ecologia Libertà alla Camera e al Senato. E ovviamente anche alle regionali, per le quali si voterà in contemporanea con le politiche».

Lo afferma Massimo Marciano, candidato alla Camera dei Deputati per Sinistra Ecologia Libertà e coordinatore politico comunale di Frascati del partito.

Oltre a Marciano, per la Camera sono presenti nella lista di Sel anche Ileana Piazzoni di Genzano, Filiberto Zaratti di Rocca Priora, Claudio Fiorani di Albano e Azzurra Marinelli di Nemi; per il Senato sono inoltre candidati con Sel Carmen Zorani di Rocca Priora, Anna Parisi di Grottaferrata, Fabrizio Profico di Ariccia e Aldo Morana di Rocca di Papa.

Prosegue Marciano: «Votare Sinistra Ecologia Libertà vuol dire dare a tutta la nostra squadra (che è stata costruita partendo dalle primarie che si sono svolte il 30 dicembre scorso e non è frutto, come invece hanno fatto altri, di decisioni verticistiche) maggior forza per far contare il nostro territorio. Una politica che pensi al rafforzamento dei servizi pubblici fondamentali, come la sanità e la scuola, alla tutela dell’ambiente e delle falde idriche, al potenziamento dei collegamenti ferroviari, tanto per citare alcuni dei tanti temi, è necessaria per i Castelli Romani. Con il sostegno dei nostri concittadini, Sinistra Ecologia Libertà si propone di rappresentare con la sua squadra in maniera forte e autorevole il territorio dei Castelli Romani e le sue peculiarità nel Parlamento che andremo ad eleggere il 24 e il 25 febbraio prossimi. Senza contare, inoltre, l’impegno sui temi generali della tutela dei diritti sociali e del lavoro, fortemente aggrediti negli ultimi anni grazie anche all’assenza di un forte partito di sinistra in Parlamento, che con Sel intendiamo riportare alla Camera e al Senato».

Massimo Marciano, 50 anni il prossimo giugno, vive a Frascati, dove è stato impegnato negli organi collegiali del Liceo classico “Cicerone”, nel 37° Distretto scolastico e nell’associazionismo culturale. Giornalista professionista freelance, è laureato in Scienze Politiche con una tesi in Diritto parlamentare su “L’attività consultiva delle commissioni nel procedimento legislativo”. Ha ricoperto diversi incarichi a livello nazionale e regionale nell’Ordine e nel sindacato unitario dei giornalisti. Attualmente è membro dell’Assemblea nazionale lavoro autonomo della Federazione della stampa e Consigliere d’amministrazione dell’Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani (Inpgi), unico ente del panorama previdenziale nazionale interamente sostitutivo dell’assicurazione generale obbligatoria dell’Inps.

Una sala del commiatoUna lettera aperta ai sindaci dei Castelli Romani affinché non dimentichino il loro ruolo di garanti della laicità dello Stato, sancita dalla Costituzione. E perché non venga meno il diritto alla tutela della libera manifestazione del pensiero dei cittadini, sia laici sia credenti, con pari dignità per tutte le fedi e anche per chi non crede.

La lettera è stata consegnata ai sindaci con la sottoscrizione di un primo gruppo di cittadini, ai quali se ne aggiungeranno altri perché le sottoscrizioni sono ancora aperte, «preoccupati per il crescente coinvolgimento delle amministrazioni delle nostre città - si legge nel documento - in manifestazioni di supporto diretto alla Chiesa Cattolica e alle sue iniziative clericali». Nella lettera si chiede anche ai primi cittadini di promuovere la realizzazione delle “sale del commiato”: ambienti destinati ad accogliere funzioni laiche per i defunti e ad ospitare celebrazioni di culti acattolici (nella foto, una delle sale del commiato allestite in Italia).

Questo è il testo della lettera aperta, con le prime sottoscrizioni giunte:

Cari Sindaci,

Siamo un gruppo di cittadini dei Castelli Romani preoccupati per il crescente coinvolgimento delle amministrazioni delle nostre città in manifestazioni di supporto diretto alla Chiesa Cattolica e alle sue iniziative clericali.

Tale coinvolgimento è una delle forme con cui gran parte della politica ricerca supporto per la propria sopravvivenza, assicurando, anche ai più alti livelli, ingenti finanziamenti pubblici a questa già ricchissima e potente istituzione (dai contribuenti italiani la Chiesa riceve più di sei miliardi di euro ogni anno) che influenza parlamento e governi, non escluso l’attuale “Governo tecnico”.

Le conseguenze del disastroso connubio tra religione cattolica e politica - negative per la democrazia e per il bene della collettività - sono osservabili, ad esempio, nei divieti e nelle restrizioni della Legge 40 (basata su una teoria sull’evoluzione dell’embrione non condivisa dalla comunità scientifica), nel sostanziale mancato rispetto della Legge 194 negli ospedali pubblici, nel crescente supporto all’obiezione di coscienza dei farmacisti in relazione alla contraccezione d’emergenza, nel mancato riconoscimento giuridico delle coppie di fatto, nella prossima legge (regressiva) sul testamento biologico. Si è giunti perfino al rifiuto di celebrare matrimoni civili da parte di un sindaco cattolico (Alfredo Celeste, sindaco di Sedriano in provincia di Milano).

La politica dovrebbe essere garante della Costituzione, la quale, basata su principi di laicità, non privilegia alcun particolare movimento o confessione religiosa. Ci si aspetta quindi che gli amministratori delle nostre città, nelle loro funzioni pubbliche e in qualità di rappresentanti dei cittadini, mantengano un atteggiamento neutrale ed equidistante, garantendo lo stesso spazio pubblico e le stesse risorse finanziarie a enti religiosi (di qualsiasi confessione), areligiosi e non religiosi, per non discriminare i cittadini in base alle loro idee.

Cogliamo infine l’occasione per formulare una specifica richiesta. Chiediamo ai nostri amministratori che sia messo a disposizione dei cittadini uno spazio pubblico per il commiato dei defunti: una sala per funerali civili in cui le persone che non desiderano celebrare funerali religiosi possano degnamente salutare i propri cari senza doversi trovare ad affrontare difficoltà e problemi di natura logistica, in un momento di profonda sofferenza come quello che segue il decesso di una persona cara.

Cordiali Saluti,

Alladio Franco, Alladio Valeria, Angelini Anna, Baglioni Lucia, Benfatto Maurizio, Bernardini Stefania, Bizzoni Yuri, Borello Patrizia, Bossi Fabio, Brunelli Paola, Buglia Augusto, Buratti Paolo, Campeti Maria Paola, Caldara Benedetto, Cascella Beatrice, Cesaroni Rita, Cipriani Maria Anna, Ciraci Mario, Clozza Alberto, Correani Maurizio, Costantini Ellida, Corvino Daniela, Croce Luigi, Cupellini Antonio, De Felici Marina, De Felici Stefano, De Felici Roberta, De Giovanni Adriana, D’elia Sergio, Del Vescovo Enrico, Di Bello Margherita, Di Nunzio Patrizia, Di Nunzio Fabrizio, Di Palma Grazia Maria, Di Vito Gaetano, Di Vito Luigi Francesco, Dondarini Ilario, Donghi Pino, Duranti Anna Maria, Duranti Maria Caterina, Ercolani Sandro, Felici Roberto, Ferretti Valentina, Fioramanti Gilda, Foggetta Luca, Gallo Alessandro, Gentile Fiorella, Gianquinto Alberto, Giorgio Marina, Giuliani Lorenzo, Ghigo Andrea, Ghirardi Angiolino, Guidi Giovanni, Grassi Francesca, Josephine Wennerholm, Infranca Antonio, Ligi Carlo, Loret Emanuele, Lucci Maurizio, Luffarelli Michele, Luffarelli Alice, Luigi Francesco, Lustri Ippolita, Mancuso Alessandro, Marciano Massimo, Marini Giovanna, Meccariello Aldo, Menale Giuseppe, Micozzi Paolo, Milardi Catia, Morsilli Lorena, Obert Hannelore, Orlando Alessandra, Tavani Emilia, Polidore Maria Grazia, Ricciardi Ciro, Risi Ivana, Rossetti Nadia, Santia Renato, Santini Rosalina, Santoro Giuseppina, Scala Mario, Scala Rosanna, Silo Roberta, Silo Mario, Simoni Loretta, Simonetti Michele, Knap Lothar, Urilli Emiliano, Urilli Sergio, Vaccarezza Cristina.

Luigi Nieri

Ai Castelli Romani 5 milioni di euro per 29 interventi in 14 comuni. Nieri: «Grande sostegno ai Comuni e all’economia locale contro la crisi»

La Giunta regionale del Lazio, su proposta dell’Assessore al Bilancio, programmazione economico-finanziaria e partecipazione Luigi Nieri, ha dato il via libera al Piano Straordinario regionale di investimenti previsto dalla L.R. n.22 dell’ 11 agosto 2009. Il Piano prevede un finanziamento complessivo di 70 milioni di euro finalizzato alla realizzazione di grandi e piccole opere pubbliche in 225 Comuni del Lazio, 18 Municipi della capitale, 4 Comunità Montane (Aniene, Arco degli Aurunci, Monti Ernici, Valle del Liri), 3 Unioni dei Comuni (Media Sabina, Alta Sabina, Valle dell’Olio). Il piano straordinario regionale di investimenti raccoglie le proposte avanzate dalle Province, Enti Locali e Municipi tramite l’apposito bando pubblicato dalla Regione Lazio. Saranno realizzati complessivamente 429 interventi.

Ai Comuni dell’area dei Castelli sono destinati oltre 5 milioni di euro per 29 interventi distribuiti in 14 comuni. A Velletri vanno, complessivamente, circa 650mila euro per la realizzazione di 6 interventi che comprendono, tra l’altro: la realizzazione di marciapiedi e impianto di pubblica illuminazione in Viale Salvo D’Acquisto, la manutenzione straordinaria del marciapiede di Viale Marconi, la sistemazione e la messa in esercizio dell’Ossario sito nel civico cimitero, il completamento dell’allestimento di Palazzo Cinelli, la messa in sicurezza dell’intero anello stradale di via Fontana Marcaccio. 547mila euro saranno utilizzate, invece, per realizzare 5 interventi a Palestrina tra cui la riqualificazione del complesso monumentale ‘Villa di Adriano’, la riqualificazione della struttura sportiva polivalente in località Valle Bampea, l’illuminazione della via provinciale Carchitti, nel tratto via Colla la Torre - autostrada del sole. Interventi significativi sono previsti anche a Ciampino, per la sistemazione del mercato settimanale e di alcuni tratti stradali del territorio comunale; a Monteporzio Catone, dove è stato progettato il rifacimento della pavimentazione di alcune vie del centro storico, oltre a interventi di miglioramento della viabilità e la messa in sicurezza di parte di via Costagrande, parte di via Romoli e di via 2 settembre; a Montecompatri (realizzazione della fognatura su Via Acqua Felice, lavori di manutenzione straordinaria Via SS. FF. Cabrini). Ulteriori lavori previsti anche a Zagarolo, dove saranno messe in sicurezza le strade rurali, a Genzano di Roma, dove è previsto il restauro della Chiesa SS. Annunziata e la riqualificazione di via Marco Moscato, a Genazzano dove sono stati progettati i lavori di sistemazione e di recupero del Parco degli Elcini e la riqualificazione urbana dell’area di Piazza Giacomo Matteotti. A Nemi e San Cesareo saranno rispettivamente avviati lavori di manutenzione delle strade e realizzato un nuovo parcheggio (loc. Colle S. Pietro). A Rocca di Papa vedranno la luce nuovi percorsi ecologici e nuove piste ciclabili; a Rocca Priora sarà ristrutturo l’ex cinema Fontanacce; a Lariano si procederà con i lavori di ripristino, asfaltatura e messa in sicurezza di Via Colle Cagioli. A Frascati, infine, si attiveranno alcuni interventi finalizzati al miglioramento strutturale dell’edificio S. Lucia Filippini, sede asilo nido ed associazioni.

«Questo programma straordinario di investimenti rappresenta un sostegno significativo ai Comuni del Lazio e alle economie locali, uno strumento ulteriore per superare la crisi e attivare iniziative virtuose – è quanto dichiara l’Assessore al Bilancio della Regione Lazio Luigi Nieri – Con i tanti interventi progettati saremo nelle condizioni di intervenire capillarmente nei territori e di offrire agli Enti Locali una opportunità per migliorare il tessuto socio-produttivo e la qualità della vita delle persone. Si tratta, infatti, di progetti finalizzati al rilancio dei beni culturali e ambientali, al miglioramento della viabilità locale e delle strutture sociali, alla messa in sicurezza di edifici pubblici e scuole, alla creazione di nuovi spazi per la socialità. Si tratta, nello specifico dell’area del Castelli, di una serie di interventi richiesti da tempo dai cittadini e dalle amministrazioni locali. Finalmente, in questo modo, diamo loro delle risposte concrete».

Benvenuto nel nuovo Blog di massimomarciano.eu! Politica, informazione, confronti e dibattiti su temi di interesse generale e territoriale per Frascati e i Castelli Romani.

Bad Behavior has blocked 164 access attempts in the last 7 days.

Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok