Massimo Marciano

«Al contrario dei personalismi a cui molti altri ci hanno abituato e che stanno caratterizzando anche questa loro campagna elettorale, Sinistra Ecologia Libertà riporta l’attenzione sulla squadra, sul territorio e sui bisogni delle persone. La scelta del nostro partito di candidare alla Camera e al Senato una squadra di persone dei Castelli Romani è indice dell’attenzione che Sel intende dedicare alle nostre città e a un territorio chiave, posto com’è a ridosso dell’ingombrante presenza della Capitale. La nostra è una squadra che intende portare alcuni qualificati rappresentanti del nostro territorio in Parlamento e che, dopo le elezioni, vedrà continuare a lavorare a stretto contatto con gli eletti anche tutti gli altri. Un motivo di fiducia in più, da parte degli elettori dei Castelli Romani, per scegliere Sinistra Ecologia Libertà alla Camera e al Senato. E ovviamente anche alle regionali, per le quali si voterà in contemporanea con le politiche».

Lo afferma Massimo Marciano, candidato alla Camera dei Deputati per Sinistra Ecologia Libertà e coordinatore politico comunale di Frascati del partito.

Oltre a Marciano, per la Camera sono presenti nella lista di Sel anche Ileana Piazzoni di Genzano, Filiberto Zaratti di Rocca Priora, Claudio Fiorani di Albano e Azzurra Marinelli di Nemi; per il Senato sono inoltre candidati con Sel Carmen Zorani di Rocca Priora, Anna Parisi di Grottaferrata, Fabrizio Profico di Ariccia e Aldo Morana di Rocca di Papa.

Prosegue Marciano: «Votare Sinistra Ecologia Libertà vuol dire dare a tutta la nostra squadra (che è stata costruita partendo dalle primarie che si sono svolte il 30 dicembre scorso e non è frutto, come invece hanno fatto altri, di decisioni verticistiche) maggior forza per far contare il nostro territorio. Una politica che pensi al rafforzamento dei servizi pubblici fondamentali, come la sanità e la scuola, alla tutela dell’ambiente e delle falde idriche, al potenziamento dei collegamenti ferroviari, tanto per citare alcuni dei tanti temi, è necessaria per i Castelli Romani. Con il sostegno dei nostri concittadini, Sinistra Ecologia Libertà si propone di rappresentare con la sua squadra in maniera forte e autorevole il territorio dei Castelli Romani e le sue peculiarità nel Parlamento che andremo ad eleggere il 24 e il 25 febbraio prossimi. Senza contare, inoltre, l’impegno sui temi generali della tutela dei diritti sociali e del lavoro, fortemente aggrediti negli ultimi anni grazie anche all’assenza di un forte partito di sinistra in Parlamento, che con Sel intendiamo riportare alla Camera e al Senato».

Massimo Marciano, 50 anni il prossimo giugno, vive a Frascati, dove è stato impegnato negli organi collegiali del Liceo classico “Cicerone”, nel 37° Distretto scolastico e nell’associazionismo culturale. Giornalista professionista freelance, è laureato in Scienze Politiche con una tesi in Diritto parlamentare su “L’attività consultiva delle commissioni nel procedimento legislativo”. Ha ricoperto diversi incarichi a livello nazionale e regionale nell’Ordine e nel sindacato unitario dei giornalisti. Attualmente è membro dell’Assemblea nazionale lavoro autonomo della Federazione della stampa e Consigliere d’amministrazione dell’Istituto nazionale di previdenza dei giornalisti italiani (Inpgi), unico ente del panorama previdenziale nazionale interamente sostitutivo dell’assicurazione generale obbligatoria dell’Inps.

Incontro con Mario Quattrucci ad Albano

Evento organizzato dall’Associazione culturale onlus “8 marzo”

Partecipano Loredana Massaro, del Consorzio per il sistema bibliotecario Castelli Romani, Aldo Onorati, giornalista e scrittore, Massimo Marciano, giornalista e presidente dell’Università Popolare dei Castelli Romani. Coordina Ada Scalchi dell’Associazione “8 Marzo”.

Castellines.it

Castellinews.it


Frascati, Marciano (Sel): ancora disagi sulla Frascati-Roma. La situazione è indecente

Punto a capo online

Punto a capo online - pagina 1

Punto a capo online - pagina 2

Così il coordinatore Massimo Marciano

Sel Frascati denuncia i disagi di chi viaggia in treno

«E’ stato inviato il piccolo e inadeguato “Minuetto” a raccogliere centinaia di pendolai»«Non si trovano pochi soldi per migliorare un servizio pubblico che serve quotidianamente»

Castellinews.it

Castellinews.it

Dopo i disservizi di ieri, stamattina riecco il treno baby, il Minuetto

Ferrovie, Sel denuncia: “Sulla Frascati-Roma condizioni inaccettabili”

Le proteste di Sinistra ecologia libertà si aggiungono a quelle del sindaco Di Tommaso di ieri ilmamilio.it


Disagi sulla linea ferroviaria Frascati-Roma

Controluce.it


2011 nero per le ferrovie della regione Lazio

Tagli drastici anche ai treni delle linee dei Castelli Romani

di Debora Piergallini

La parola ai pendolari…

Il corriere tuscolano

In merito ai disagi manifestati oggi dai pendolari della linea ferroviaria Frascati-Roma, il coordinatore dei circoli di Sinistra Ecologia Libertà di Frascati, Massimo Marciano, ha dichiarato:

“La situazione indecente nella quale sono costretti quotidianamente a viaggiare i pendolari dei Castelli Romani deve essere oggetto di una vertenza regionale per il riordino e l’ammodernamento delle linee ferroviarie e del materiale rotabile.

Oggi, per l’ennesima volta, a causa del guasto ad un treno, alla stazione di Frascati è stato inviato il piccolo e inadeguato ‘Minuetto’ a raccogliere le centinaia di pendolari in attesa di partire con la corsa delle 8.29. Risultato: viaggiatori stipati come sardine, con tutti i posti in piedi occupati, e decine di lavoratori e studenti che non sono riusciti neanche a salire sul treno.

La situazione ha creato anche qualche momento di tensione: la pressione di chi non riusciva ad entrare sul piccolo treno non permetteva la chiusura delle porte e la presenza di almeno una cinquantina di viaggiatori sulla banchina, che volevano salire sul convoglio, ha spinto il capotreno ad avvisare telefonicamente le Ferrovie che in quelle condizioni il treno non sarebbe potuto partire. Dopo una decina di minuti, la situazione si è sbloccata solo perché i viaggiatori rimasti a terra hanno rinunciato a salire sul treno.

Non è la prima volta che succede, e quanto accade regolarmente sulla tratta Frascati-Roma si aggiunge alle proteste simili dei pendolari della Albano-Roma e all’iniziativa del comitato dei pendolari della Velletri-Roma: nei giorni scorsi hanno raccolto firme per chiedere il raddoppio della linea ferrata, il potenziamento delle corse e il rinnovo del materiale rotabile, proposte valide anche per le altre due linee dei Castelli Romani.

Insomma, mentre il governo annuncia da tempo abbondanti finanziamenti per l’alta velocità, non si trovano pochi soldi per migliorare un servizio pubblico che serve quotidianamente alle esigenze di chi lavora o studia.

Sinistra Ecologia Libertà di Frascati intende confrontarsi con le compagne e i compagni dei circoli di Albano e di Velletri di Sel per aprire insieme, nei confronti di Trenitalia e della Regione, responsabile del sistema dei trasporti nel Lazio, una vertenza per la tutela dei pendolari dei Castelli Romani e per il potenziamento delle linee ferroviarie, unica valida alternativa al caos del traffico veicolare”.

“Panico - una bugia del cervello che può rovinarci la vita”C’è chi li ha definiti la malattia del XXI secolo e chi purtroppo quotidianamente ci convive  ricordando la prima volta come un’esperienza sconvolgente: sono gli attacchi di panico, un disagio che colpisce molte persone, in Italia sono quasi due milioni, e sul quale molti psichiatri  e neurologi stanno concentrando  studi e ricerche.La Mondadori su questo argomento ha pubblicato un libro scritto dal dottor Rosario Sorrentino - neurologo, membro della American Academy of Neurology e fondatore dell’Istituto per la ricerca degli attacchi di panico di Roma - e Cinzia Tani, scrittrice e conduttrice di programmi televisivi, dal titolo “Panico - una bugia del cervello che può rovinarci la vita”. Il libro sarà il protagonista insieme al dottore Sorrentino dell’ appuntamento di giovedì 16 aprile  di Conversazioni con l’autore, il ciclo letterario promosso dal Comune della città di Albano in collaborazione con l’Università Popolare dei Castelli Romani (Upcar), coordinato e condotto dai giornalisti Enrica Cammarano e Massimo Marciano.Leggere le pagine di questo volume significa prendere coscienza di una realtà  divenuta fenomeno comune a molti di noi. “Panico” descrive, con un linguaggio chiaro e semplice adatto a lettori di target diversi, in cosa consiste questo disturbo, le cause, le tipologie e le sue caratteristiche e mentre la giornalista Tani pone domande precise e puntuali, il professore risponde con esaustività analizzando i vari aspetti del problema. Un libro utile non solo a chi è colpito da attacchi di panico, ma a tutti coloro che si trovano ad affrontare il problema anche se non da protagonisti. “Conversazioni con l’autore è diventato ormai un appuntamento attesissimo dal pubblico di Albano e non solo – ha detto il Sindaco della città Marco Mattei – e la vastità degli argomenti trattati in questo lungo periodo, quella di quest’anno è la terza edizione della kermesse, la rendono sempre viva ed interessante. Accolgo con piacere i due autori e li ringrazio per la loro disponibilità ad incontrare il pubblico di Albano.”L’appuntamento con “Conversazioni con l’autore” è per giovedì 16 aprile alle 17 nella Sala Giunta di Palazzo Savelli ad Albano. 

Bad Behavior has blocked 42 access attempts in the last 7 days.

Usiamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione nel nostro sito web.
Ok