Frascati, Villa Aldobrandini

Uscire definitivamente dal lungo periodo politico di conflitti istituzionali, personalismi, distacco tra eletti da una parte e cittadini, militanti e partiti politici dall’altra. Un periodo caratterizzato dalla pesante influenza del berlusconismo e delle politiche liberiste dei governi di centrodestra, che hanno guidato l’Italia per oltre otto degli ultimi dieci anni, determinando la situazione di crisi economica in cui si trova ora il Paese e affossando le capacità di intervento sul loro territorio degli Enti locali.

Un’influenza che è stata non solo politica, ma anche culturale. Un distacco tra eletti ed elettori nel quale è caduto talvolta anche il centrosinistra, nel Paese come nelle nostre comunità locali, a cui spetta ora proporre una nuova cultura nell’esercizio dell’amministrazione pubblica e nella costruzione di un nuovo modello di politica.

Intorno a questi temi si è svolto a Frascati un incontro fra la segreteria del Circolo cittadino del Partito democratico e il coordinamento comunale di Sinistra Ecologia Libertà. Si tratta della prima di una serie di riunioni congiunte con le quali si è deciso di compiere un percorso comune.

Al termine dell’incontro, il segretario cittadino del Pd, Alessio Ducci, e il coordinatore comunale di Sel, Massimo Marciano, con una dichiarazione congiunta hanno annunciato la volontà di convocare a breve gli Stati generali del centrosinistra di Frascati: un’occasione di confronto pubblico nel quale partiti, movimenti, organizzazioni sociali, donne e uomini che si richiamano ai valori del centrosinistra trovino un luogo da cui far partire un rinnovamento della rappresentanza politica e dei programmi che, a cominciare dalla nostra comunità cittadina, possano contribuire a costruire un percorso condiviso nell’intero Paese.

Fonte: comunicato stampa del 11 aprile 2013