Propongo un piccolo, ma educativo, esercizio di fantasia. Pensate all’episodio riportato nel comunicato che segue, in fondo questa mia nota, ma scambiando le rispettive nazionalità della vittima e dell’aggressore: immaginate se invece di una mamma romena con bimba piccola al seguito scippata da un giovane italiano, si fosse trattato di una mamma italiana con bimba piccola al seguito scippata da un giovane romeno.

Mi auguro che questa notizia abbia su tutti gli organi di informazione il risalto che le più elementari regole del giornalismo richiedono debba avere. Ma sono pronto a scommettere che, a nazionalità invertite fra vittima e aggressore, la notizia avrebbe avuto maggiore risalto e magari già adesso circolerebbe qualche bel comunicato stampa di qualche candidato alle elezioni per qualche partito di destra che, per un pugno di voti in più, alzerebbe alte proteste contro l’incremento del tasso di criminalità nelle nostre città dovuto agli immigrati…

Magari, potrebbe essere anche uno di quei candidati di oggi che ieri lanciavano l’allarme criminalità straniera a Roma e oggi - nella capitale governata dalla destra muscolare di Alemanno, che ha registrato un aumento esponenziale degli atti di criminalità, specialmente quelli a sfondo razziale o omofobo - tace. Come tace, da sempre, su queste ed altre simili “amenità”, chi pretende di fare politica solo urlando parolacce nelle piazze e sul web contro tutti gli altri.

E’ anche pensando di dover battere definitivamente questo modello di società falsa e bugiarda, urlatrice e intollerante, gretta e ignorante, piena di slogan e vuota di competenze, che è importante la scelta da fare con il voto il 24 e il 25 febbraio.

C’è un’Italia migliore. Io la voto. Io voto Sinistra Ecologia Libertà.

TIVOLI. ESCE DAL SUPERMERCATO CON LA SUA BIMBA E VIENE RAPINATA. CATTURATO E ARRESTATO DALLA POLIZIA UN 20 ENNE ITALIANO.

E’ stato arrestato ieri nel pomeriggio P.D., un italiano di appena 20 anni.

Il giovane ha seguito la sua vittima, una cittadina rumena, quando questa è uscita  da un supermercato in Villanova di Guidonia in compagnia della sua bambina di pochi anni.

Dopo un breve tratto di strada, l’ha superata e l’ha attesa poco più avanti.

Dopo averle bloccato il passaggio, con violenza le ha strappato la collana d’oro che portava al collo ed è fuggito via.

Le grida della donna però, hanno attirato l’attenzione di alcuni passanti che hanno chiamato il 113.

L’immediato intervento degli agenti ha consentito di individuare e di bloccare il giovane ancora in fuga e indicato da alcuni testimoni quale l’autore dello scippo.

Assicurato nell’auto di servizio, gli agenti del commissariato di Tivoli, diretto dal dr. Giancarlo Sant’Elia,  l’hanno accompagnato presso i propri uffici dove l’hanno arrestato per rapina.

La collana, anche se priva di un ciondolo che probabilmente è caduto durante la fuga del ladro, è stata restituita alla legittima proprietaria.

La donna, a causa delle escoriazioni al collo provocate dallo strappo della collana, è stata accompagnata presso il vicino ospedale per essere medicata e guarirà in pochi giorni.