«Un grande successo, segno della forte volontà di partecipazione dei cittadini». Così i coordinamenti comunali di Frascati di Sinistra Ecologia Libertà e dell’Italia dei Valori, in una nota congiunta, commentano i risultati della raccolta di firme da loro organizzata nella città per la richiesta di referendum abrogativo dell’attuale legge elettorale, il cosiddetto “Porcellum”.

«Ai banchetti che abbiamo organizzato nelle piazze di Frascati nell’arco delle ultime tre settimane - spiegano Sel e Idv - abbiamo superato il migliaio di firme raccolte: sono 1.028 quelle che sono state da noi consegnate al comitato referendario perché le depositi in Cassazione. L’accoglienza che abbiamo avuto dai cittadini è stata entusiasmante: non avevamo neanche il tempo di finire di allestire il gazebo per la raccolta che le persone erano già in fila per firmare. È un segno importante della voglia di partecipazione che, in questo momento che sta vivendo la politica nel nostro Paese, i cittadini stanno dimostrando. Tornare ad avere un Parlamento di persone democraticamente elette dai cittadini e non nominate dalle segreterie nazionali dei partiti permetterà anche di uscire dal tunnel nel quale, approvando il “Porcellum”, il centrodestra ci ha condotto: un governo arroccato nel suo fortino, sordo alle proteste e alle preoccupazioni degli italiani».